Cerca nel blog

Caricamento in corso...

giovedì 29 aprile 2010

Guida Ubuntu 10.04 LTS sul Desktop

Dopo l'uscita della release stabile di Ubuntu 10.04, è stata pubblica la Guida Ubuntu 10.04 LTS, di cui sono l'autore.
La Guida è stata creata con l'intento di aiutare il nuovo utente all'uso del sistema nel modo più efficace e soddisfacente. Non per nulla, la prima voce che compare nel menu di ogni pagina e nella home, è dedicata agli inesperti.
In questa pagina si possono trovare le informazioni adeguate alla conoscenza, alla installazione, alla configurazione ed all'uso del sistema, in modo semplice ed efficace. Sono presenti anche molte immagini a supporto dell'apprendimento.

La Guida poi si articola in altre sezioni dedicate ad argomenti più specifici:

  1. Installazione e Pacchetti
    Nella quale vengono indicati i metodi per la installazione del sistema, per l'installazione dei programmi da diverse fonti e con svariati strumenti, per l'aggiornamento dei pacchetti e l'aggiornamento del sistema.
  2. Applicazioni
    Questa sezione è particolarmente vasta e prevede la suddivisione in altre sottosezioni:
    • Aspetto
      Per gestire l'aspetto grafico di Ubuntu
    • Virtualizzazione
      Per le esigenze di virtualizzazione dell'utente
    • Scuola
      Per le applicazioni ad uso educazionale e scolastico
    • Proprietarie
      Per le applicazioni di proprietà
    • Giochi
      Per divertirsi con Ubuntu
    • Internet
      Per la navigazione su Internet, il social networking, la posta elettronica e tutte le attività relative al web
    • Grafica & Video
      Per rispondere alle esigenze creative, usando Ubuntu
    • Multimedia
      Per la fruizione, la produzione e l'editing di materiale audio e video
    • Home
      Ubuntu per la casa
    • Produttività
      Per le applicazioni che possano portare l'utente di Ubuntu a produrre e fruire di contenuti di vario genere
    • Web
      Per la produzione di materiale legato al Web
    • Scienza
      Per le applicazioni scientifiche a vari gradi di impegno e per svariate applicazioni
    • Utilità
      Utilità per Ubuntu
    • Alternative Software
      Alternative al software di Windows
  3. Amministrazione
    Sezione dedicata alla gestione profonda del sistema, dalla gestione degli utenti, alla sicurezza, all'uso delle stampanti, alle applicazioni di avvio, alla getsione dei servizi, ecc.
  4. Hardware
    Sezione dedicata alla getsione hardware, alla implementazione ed alla getsione dei drivers per diverse periferiche.
  5. Reti e Web
    Sezione dedicata alla configurazione di reti domestiche, di sistemi di sicurezza, di connessioni a internet ed altro
  6. Tips & Tricks
    Sezione dedicata agli accorgimenti ed alle modifiche atte a migliorare il proprio uso del sistema.

La Guida si presta anche ad essere stampata. Con l'ausilio di un foglio di stile dedicato, la stampa dell'opera produce materiale cartaceo di facile e piacevole consultazione.

Nella speranza che possa essere una ulteriore risorsa utile per l'uso di un sistema potente ed efficace come Ubuntu, vi invito a consultare la Guida ed a inviare commenti e suggerimenti a borgio3 at supereva dot it.
Buona lettura :-)

Ubuntu 10.04 LTS Lucid Lynx

Finalmente dopo sei mesi di sviluppo incessante, dopo tre Alpha release, due Beta ed una RC, Ubuntu 10.04 LTS è stato rilasciato nella sua versione stabile.
Celebriamo questo giorno come un grande evento.
La miglior release Linux di tutti i tempi, si avvia a divenire la distribuzione di riferimento per molti utenti già esperti e per molti nuovi utenti che, con Ubuntu 10.04, potranno fare il loro ingresso nel mondo Linux, nel modo più indolore, con software di grande rilievo, importante supporto hardware, usabilità ai massimi livelli e semplicità d'uso a prova di principiante.
Ubuntu 10.04 si pone come valida alternativa ai sistemi commerciali per uso domestico, aziendale, scolastico e di altro genere.
E' un sistema particolarmente indicato per i giovani, per la sicurezza informatica, per la multimedialità, per la scuola di ogni genere e grado e per l'amministrazione di piccole medie aziende.

Leggete l'annuncio di rilascio e la Guida in italiano.
Visitate il sito della distribuzione e il forum in italiano.
Scaricate la immagine ISO e divertitevi.

ATTENZIONE!!!
Questa nota viene scritta pochi minuti dopo l'annuncio riportato qui sopra.

Il Bug #570765, scoperto all'inizio di questa settimana, porta alla luce il fatto che installando Ubuntu 10.04 LTS su un sistema con un altro sistema operativo, GRUB2 non mostra la presenza dell'altro sistema operativo.
Non è questione relativa alla presenza di Microsoft Windows o di una altra installazione di Linux, ma il boot loader GRUB2 non offre l'opzione di avviare l'altro sistema operativo, solo Ubuntu.

Le partizioni degli altri sistemi non vengono distrutte e le voci adeguate del menu in GRUB possono essere rigenerate, usando il comando update-grub. [...]

Fonte Phoronix (in inglese)

martedì 27 aprile 2010

Rendere Ubuntu più semplice con Ailurus

Articolo originale

Ailurus è una applicazione disegnata per rendere Linux più semplice da usare. Potete usarlo per installare software e cambiare le configurazioni di sistema. E' anche possibile lanciare specifiche funzioni, da sole. Ad eccezione della funzione "install software", le altre funzioni possono essere avviate in pochi secondi. Lo si può lanciare seguendo questo percorso:

Applicazioni -> Strumenti di sistema -> Ailurus

Caratteristiche

Nella funzione "system information":
  • Mostra la versione OpenGL
Nella funzione "system setting":
  • Spiega come cambiare le dimensioni del font con un solo click
  • Cambia l'icona della finestra di login
  • Non causa errori quando si cancellano le operazioni di pulizia
Nella funzione "install software":
  • Ottimizza il processo di installazione del software
  • Mostra la licenza del software
  • Aggiunge le categorie "hardware", "language support", "embedded system", "Nautilus context menu"
  • Aggiunge Acire, uno strumento di gestione delle snippets del codice Python
  • Aggiunge Eclipse VEditor, un editor Verilog
  • Aggiunge "World of padman", un gioco 3D
  • Aggiunge una estensione Stylish di Firefox
  • Aggiunge ImageMagicK, un editor di immagini
  • Aggiunge OSD-Lyrics, un displayer di canzoni
  • Migliora la funzione "quick install popular software"
Nella funzione "clean up":
  • Ripulisce l'elenco dei documenti recenti
  • Ripulisce la cache APT/YUM
  • Ripulisce il Linux kernel
  • Ripulisce la cache di Ailurus
Nella funzione "search fastest repository":
  • Mostra il tempo rimanente della ricerca
Altri miglioramenti:
  • Corregge i bug della versione precedente
  • Non si chiude se falklisce il caricamento delle icone
  • Migliora il riconoscimento del codice di una nuova versione

Attualmente Ailurus supporta Ubuntu 8.04~10.04.

Install

Digitate nel teminale il seguente comando:

sudo add-apt-repository ppa:ailurus

poi aggiornate le repositories:

sudo apt-get update

e infine installate il programma:

sudo apt-get install ailurus

Scegliere il miglior File System per il proprio sistema

Se siete utenti Linux, vi sarà stato chiesto almeno una volta se volevate usare Ext3, Ext4, XFS, ReiserFS, Btrfs, o un altro dei tanti filesystem disponibili. Questa scelta confonde sia i nuovi utenti che quelli un po' più scafati e, come per tutti i software, le opzioni cambiano con l'avanzare della tecnologia. Probabilmente la maggior parte della gente non si cura di sapere quale file system usa, così come non si interroga se sia veloce, sicuro o altro. Ma cosa sanno in effetti del loro file system?
Questa guida tenta di spiegare le differenze che ci sono tra le opzioni più conosciute e offre i pro e i contro di ogni scelta.

Ext2
Ext2 è il filesystem più vecchio per Linux. E' stato il filesystem predefinito per la maggior parte delle prime distribuzioni Linux. Nonostante sia stato soppiantato dalle versioni più recenti 3 e 4, ext2 è ancora popolare in dispositivi USB e memorie a stato solido. Ciò è dovuto al fatto che è sprovvisto di funzione journaling, quindi avvia pochi processi di scrittura e lettura sul dispositivo, estendendone di fatto, la vita.

Uso raccomandato: Dischi USB/Stato solido, o in ogni caso in cui abbiate bisogno di elevata stabilità con minime scritture/letture.
Ext3
La più grande differenza tra ext2 ed ext3 era l'introduzione del journaling. In breve, i filesystem journaling sono intesi a recuperare il sistema in modo più aggraziato, quando si verifica un crash. Ogniqualvolta abbiate dubbi su quale filesystem usare per Linux, ext3 è quasi sempre la scelta migliore. E' maturo, molto ben supportato e contiene tutte le dotazioni di cui potreste avere bisogno per il vostro sistema desktop.
Uso raccomandato: Se non avete specifiche richieste per un altro file system, ext3 è una scelta eccellente.
Ext4
Il più recente dei filesystem ext, ext4 include molti importanti miglioramenti rispetto a ext3 come il supporto ad un vastissimo file system, controllo velocizzato, timestamp in nanonsecondi e verifica del journal attraverso il checksums. E' retrocompatibile e compatibile con le versioni 2 e 3, quindi potete montare un filesystem ext2 o ext3 come ext4. Potreste comunque perdere alcuni dei benefici della nuova versione, quando venga montato come una versione più vecchia. Molte delle distribuzioni Linux più moderne offrono il supporto a ext4 durante l'installazione ed alcuni lo usano di default.
Uso raccomandato: Ext4 dovrebbestabile a sufficienza per le necessità desktop e server. Se la vostra distribuzione offre l'opzione per questo filesystem, dovrebbe essere la scelta migliore per quasi ogni necessità.
ReiserFS (Reiser3)
Prima di ext3, ReiserFS è stato il solo filesystema journaling per Linux. E' notevole per la sua capacità di ridimensionare al volo il filesystem. In alcuni casi in cui sono coinvolti molti piccoli file, Reiserfs può surclassare ext3 con un margine considerevole. Reiser3 ha alcuni problemi.
Uso raccomandato: Interagire con piccoli file su un sistema a singolo core.
Reiser4
Reiser4 è proteso alla soluzione dei problemi incontrati con la versione precedente. Le prestazioni sono state migliorate, particularmente con i file di piccole dimensioni ed include il supporto per plugins per gestire cose come la compressione e la criptazione. Reiser4 ha un futuro incerto. Non è stato accettato nella main line del kernel Linux, il suo ideatore e sviluppatore è in prigione e la compagnia di sviluppo, non è attualmente sul mercato. Reiser4, se completato e riordinato, potrebbe essere un filesystem veloce e molto utile, ma finchè non prenderà piede nel kernel Linux, non rappresenta una buona scelta per usi duraturi e futuri.
Uso raccomandato: Quale sistema di testing e sviluppo di filesystem
XFS
XFS è colmo di belle dotazioni come il ridimensionamento online e può teoricamente supportare filesystems di oltre 8 exabytes di dimensioni. E' stato usato su Linux fin dal 2001 ed è disponibile come alternativa nelle fasi di installazione in molte distro Linux. Con dimensioni dei block variabili, potete sintonizzare il vostro sistema in modo scalabile per una maggior efficienza degli spazi o per migliorare le prestazioni di lettura.
Uso raccomandato: Se volete veramente espandere il vostro sistema, per soddisfare le vostre necessità, XFS è una grande opportunità.
Btrfs
Btrfs è ancora in sviluppo e potrebbe essere non pronto per un uso server. Detto ciò, è stato inserito nel kernel Linux ed è disponibile come una opzione di installazione in alcune distribuzioni. Alcune delle caratteristiche più interessanti comprendono la compressione trasparente, snapshots, clonazione ed una conversione sul posto (con rollback) da ext3 e 4. Btrfs, una volta completato e maturo, sarà un tenace competitor nel mondo dei filesystem per Linux, sia su desktop che su server.

Una dozzina di temi per GNOME

Mark Shuttleworth nell'ottobre del 2006 aveva detto:
Se vogliamo che il mondo abbracci il software libero, dobbiamo renderlo bello. Non sto parlando di bellezza interiore, non di eleganza, di purezza ideologica ... non puro, genuino, crudo, viscerale, lussurioso, superficiale, profonda bellezza dell'involucro.
A volte però la bellezza è molto soggettiva.
Steve Jobs, parlando di OS X, ha detto:
Abbiamo fatto i pulsanti sullo schermo così belli che li si vorrà leccare
Personalmente, a meno che io stia guardando la foto di una bistecca succosa, insieme a una pinta di Guinness, io probabilmente non ho desiderio di leccare lo schermo.
Ma una cosa è certa, con migliori driver grafici, progetti come Compiz Fusion e un numero crescente di artisti, il desktop Linux è pronto a trasformarsi da brutto anatroccolo in un cigno bellissimo.
Ci sono molti siti che hanno pubblicato la loro top 10, top 16, top 25, top 50 temi per GNOME, ma in qualche modo i loro elenchi comprendono sempre gli stessi disegni. L'obiettivo qui, è di analizzarne alcuni dei temi più recenti e/o dimenticati, alcune combinazioni interessanti da temi preesistenti e alcune inclusioni di lavori originali che forniscano un motivo valido per guardare questi temi.

AIRLINES

airplane.png

Questo primo tema proviene dal Progetto Bisigi .
Il progetto Bisigi mira a creare temi completi e coerenti. Essi sono progettati per essere leggeri (usando gtk come Murrine), semplici e mantenere la filosofia di GNOME. L'immagine qui sopra non rende giustizia alla bellezza di questo tema. Inoltre, una delle cose che mi piace molto, è il suo sfondo animato.
La home page di questo particolare tema può essere trovato qui: http://www.bisigi-project.org/?p=411&lang=en .
AURORA LEOPARD BSM WITH SP MODS

leopardbsm.png

Sì, il titolo fa schifo ma credo che il tema stesso sia impressionante.
Haven Lee (aka, jcase008) ha pubblicato un tema in stile dark OS X, ma era ancora un po' troppo ruvido, quindi ho cercato di cambiare il nbase_color da #b3b3b3 a #ffffff, di modo che le applicazioni OOo si visualizzassero correttamente. Ho realizzato nuovi pulsanti per il tema metacity perché c'erano i bordi frastagliati attorno a tutti i pulsanti. L'effetto finale non sembra mac-esco, ma le immagini guadagnano un aspetto molto morbido, e non ero molto preoccupato di farlo sembrare specificamente ad OS X.
E' possibile scaricare le mie modifiche qui: AuroraLeopardBSMDarkwithSPmods.tar.gz
Billy Butler mette insieme il tema di icone Mashup usato nella screenshot. Non riuscivo più a trovare il suo mashup su GNOME Look ed ecco Mashup-2, come Billy Butler aveva assemblato: Mashup-2.tar.gz.
Anche lo sfondo molto cool, mostrato nella schermata sopra è stato disegnato da Benny04 e può essere trovato qui:
http://benny04.deviantart.com/art/Experimental-A-Wallpaper-XIII-98929697
CUSTOM ELEMENT

customelement.png

Custom Element utilizza il tema GTK MurrinaNeoGraphite trova nella repository di molte distribuzioni nei temi murrine, ma il tema GTK può essere scaricato qui: MurrinaNeoGraphite.tar.gz
Il tema delle icone e il tema Metacity può essere scaricato da Elementary Project presso: http://www.elementary-project.com/downloads.html
Lasly, lo sfondo, proviene da un poster GNOME Look noto come xactive. Potete trovare gli sfondi Liquid qui: http://gnome-look.org/content/show.php/Liquid?content=52306
CUSTOM MOOMEX ULTIMATUM

custommoomex.png

I temi gtk e metacity per questo tema, provengono da Ultimatum Moomex e lo si può trovare qui: http://gnome-look.org/content/show.php/Moomex+Ultimatum?content=72600
Il set di icone di questo tema, deriva anche da un mashup messo insieme da Billy Butler. E' possibile scaricare questo mashup da qui:Mashup-1.tar.gz
E lo sfondo cool monocromatico, da parte di Marko001, può essere trovato qui:
http://gnome-look.org/content/show.php/dream+tree?content=111319
EQUIBEE

equibee.png

EquiBee è principalmente basato su gtk Equinox Glass e sul tema metacity che si può trovare qui: http://gnome-look.org/content/show.php/GTK+Equinox+Engine?content=123488
Il set di icone è l'ennesimo mashup messo insieme da Billy Butler. E' possibile scaricare questo mashup da qui: Mashup-4.tar.gz
Lo sfondo BeeBot può essere trovato presso pcdesignzone.com: http://psdesignzone.com/top-15-wallpapers-for-your-desktop
GENTLE DESKTOP

gentle.png

Gentle Desktop proviene da un'idea proposta da Bert Bruggeman con un mockup pubblicato qui: http://gnome-look.org/content/show.php/Gentle+Gnome+mockup?content=31128
Beh ognuno ha cercato di produrre la propria implementazione del suo tema. Al momento stavo usando XFCE e ho fatto una versione per XFWM che si può trovare qui: http://thelinuxbox.org/news.php?2010/01/19/gentle-xfce.html
Altri hanno lavorato su versioni per GNOME. Sono molto parziale sulla mia versione e penso che la versione di GNOME sia una Gentle-LT che si può trovare qui: http://gnome-look.org/content/show.php/Gentle-LT?content=58356
Le icone utilizzate provengono da NuoveXT di saki, che potete trovare qui: http://gnome-look.org/content/show.php/nuoveXT+2?content=56625
Non riesco più a trovare gli sfondi che mi piacevano per questo tema su deviantART. Per ora è possibile scaricare 2 sfondi di Javier Ocasio da qui: Autumn_1920_left.jpg, Autumn_1920_right.jpg
KIBERTRON

seanmurrine.png

Il tema gtk è chiamato Murrina Fancy Candy, ma non sembra essere lo stesso tema che si trova su GNOME Look. Ho trovato il tema in una delle mie repository, ma se ne volete godere, non importa quale distro stiate usando, potete scaricarlo da qui: MurrinaFancyCandy.tar.gz
Il tema Metacity è il molto popolare Alphacube Metacity Color theme di Ciccio Bueo. Prendetelo da qui: http://gnome-look.org/content/show.php/Alphacube+Metacity+Theme?content=29791
Christopher Bratusek ha riveduto il tema di icone Oxygen per gli utenti GNOME. Il risultato si può trovare qui: http://gnome-look.org/content/show.php/Oxygen+Refit+2?content=79756
Lo sfondo è una creazione originale e non può essere trovato altrove. Si basa su Kibertron Project. Il team di Kibertron mi ha dato il permesso di lavorare su questo sfondo circa tre anni e mezzo fa, ma non ci sono mai riuscito fino ad ora! Scaricatelo: kibertron.png
OXYGEN

oxygen.png

Il tema Oxygen-Molecule contribuisce a fornire un aspetto uniforme tra GNOME e le applicazioni di KDE. Potete saperne di più su questo tema e scaricarlo sul sito: http://kde-look.org/content/show.php/Oxygen-Molecule+KDE+&+GTK++unified+theme?content=103741
Il tema Metacity è disponibile all'indirizzo: http://gnome-look.org/content/show.php/Oxygen+KDE+4.4.1-1.0?content=122286
Ancora una volta si fa uso del rifacimento di Christopher Bratusek delle icone Oxygen per gli utenti GNOME. Il risultato lo si può trovare qui: http://gnome-look.org/content/show.php/Oxygen+Refit+2?content=79756
Il wallpaper piace ad alcuni e delude molti altri. Il wallpaper, chiamato Arctica, proviene da una blasfemia digitale posseduta dagli sfondi più belli di sempre. Ci sono alcuni sfondi di alta qualità disponibili gratuitamente, ma questo sfondo richiede di pagare un abbonamento per ottenerlo (è così che Ryan Bliss si guadagna da vivere). Acquistate questo sfondo qui: http://digitalblasphemy.com/preview.shtml?i=arctic
P9L

p9l.png

Diversi anni fa, ho accarezzato l'idea di fare ancora un'altra distribuzione Linux (YALD). E' stato poco dopo che era giunto Ubuntu e per la prima volta sono rimasto impressionato da GNOME. Il tema Ubuntu, all'epoca, era brutto e richiedeva grande sforzo per ottenere tutti i codec desiderati. Ho deciso che sarebbe stato divertente fare la mia distro per hobby, che mantenesse la compatibilità binaria con Ubuntu. Alcune parti sono state divertenti, come quando ho prodotto la mia prima alpha release, ma poi ho ricevuto alcune brutte lettere scritte in legalese. Sono rimasto scioccato, dato che non avevo nemmeno annunciato il mio progetto a nessuno.
Dato che il mio obiettivo era solo quello di divertirmi, ho deciso che sarebbe stato più divertente trovare altri modi di riempire il mio tempo, piuttosto che rispondere a quelle lettere. Una delle cose che è venuta fuori è il tema p9l. Il tema gtk è un derivato: ish-p9l.tar.gz
Il tema Metacity è Plastik di Filippo David. Non riesco più a trovarlo sul web, così fino a quando lo trovo ve lo offro: Plastik.tar.gz
Ricordatevi che l'ho solo convertito da KDE, così ho deciso di utilizzare una versione di GNOME delle icone Cristal Clear di Everaldo: http://gnome-look.org/content/show.php?content=26331
Inoltre, se si desidera un tema XMMS che si abbini ad esso, ecco una skin fatta da me: p9l-amp_v1.0.tar.gz
Il wallpaper usato nello screenshot, era qualcosa in cui mi sono imbattuto quando facendo una ricerca di immagini su Google. Lo si può trovare qui: http://davaocitypolice.com/dcpoadmin/rotateimages/3d-paradise-island-wallpaper.jpg
PEPPER

pepper.png

Il tema gtk è una cosa che ho messo insieme sulla base di Aurora e Dust. Aurora-Pepper.tar.gz. Il tema Metacity è Dust, che alcune distro hanno preinstallato, ma se avete bisogno di installarlo, potete trovarlo qui: http://gnome-look.org/content/show.php/Ubuntu+Dust?content=88790
Il set di icone per questo tema è la stessa mashup di icona utilizzata per la Custom Moomex Ultimatum mostrata sopra. E' possibile scaricare questo mashup qui: Mashup-1.tar.gz
Lo sfondo è stato creato da Stan Lau (aka, Artgerm), basato sul suo carattere Pepper: http://artgerm.deviantart.com/art/Pepper-Orient-Wallpaper-34272916
RETROBUNTU

retrobuntu.png

I temi arancione e marrone di Ubuntu sono appena andati e già mi mancano. In realtà i temi arancione e marrone temi possono apparire eleganti, ma Canonical li ha presi a male. Ecco un tema arancione che usa gli stessi arancioni del logo di Ubuntu. Si basa su Clearlooks Classic per i suoi temi metacity e su temi gtk che sono preinstallati in GNOME. E' possibile scaricare l'icona di Human O2 da qui: http://schollidesign.deviantart.com/art/Human-O2-Iconset-105344123
Il wallpaper Amanecer è stato fatto da EAMejia. E' possibile scaricarlo da qui: http://eamejia.deviantart.com/art/Amanecer-95455972
Quindi per ottenere lo schema di colori gtk corretto, potete utilizzare questo file: Retrobuntu.tar.gz
SHIKI SEAN

shikisean.png

Questo tema si avvale del tema Shiki Wise dai colori Shiki. Alcune distribuzioni dispongono degli Shiki Colors o preinstallati o nella loro repository, altrimenti potet prenderli da qui: http://gnome-look.org/content/show.php/Shiki-Colors?content=86717
Billy Butler mette insieme il tema delle icone Mashup usato nello screenshot. Non riesco più a trovare il suo mashup su GNOME Look, ecco Mashup-2 come Billy Butler lo aveva assemblato: Mashup-2.tar.gz
Non sono sicuro da dove origina questo sfondo, ma l'ho trovato qui: http://public.bay.livefilestore.com/y1pnlulfAVlniH6HjdKTeeMalc4rZ9Y56EXPR7wWgXogiX8uiegvTSxI690oSyRuga1DGpn4C7rtBloHaV1CrG_sA/wmb1920.jpg

Controllo del vostro sistema Linux con fstab

Capire fstab

Il file /etc/fstab vi permette di controllare quali filesystem sono montati in fase di avvio sul vostro sistema Linux, comprese le partizioni di Windows e le condivisioni di rete.
E' anche possibile utilizzarlo per controllare i punti di montaggio di dispositivi di archiviazione rimovibili come chiavi USB e dischi rigidi esterni.
Ecco come.

/etc/fstab - è su tutti i computer Linux e controlla quali filesystem sono montati e dove. La sua pagina del manuale, man fstab, inizia con questo frammento di codice:
fstab viene letto solo dai programmi, e non può essere scritto, è compito dell'amministratore di sistema, creare e mantenere questo file.
Fstab, oggi, è di solito creato dall'installer o da altri programmi. Quindi, non siate troppo preoccupati sul vostro "dovere". Tuttavia, se si vuole approfondire, fstab è facile da capire e modificare.

Continua -->

Asunder - Ripper ed encoder grafico per audio CD

Articolo originale

Asunder è un ripper ed encoder grafico di Audio CD per Linux. Potete usarlo per salvare delle tracce da CD audio in qualsiasi files audio come WAV, MP3, OGG, FLAC, WavPack, Musepack, AAC e Monkey.

Caratteristiche

  • Può salvare le tracce audio come WAV, MP3, Ogg Vorbis, FLAC, Wavpack, Musepack, AAC e Monkey
  • Usa CDDB per nominare ed etichettare ogni traccia
  • Crea playlist M3U
  • Può codificare in formati multipli in una sessione
  • Rippa e codifica simultaneamente
  • Consente, per ogni traccia, di definire differenti artisti
  • Non richiede un ambiente desktop specifico

Installare Asunder in Ubuntu

sudo apt-get install asunder

Screenshot

Asunder

lunedì 26 aprile 2010

Nautilus-Elementary 2.30 per Lucid

Articolo originale

Gli sviluppatori di Nautilus-Elementary hanno reso disponibile il loro software, in versione 2.30, attraverso Nautilus-Elementary PPA.

Nautilus-Elementary 2.30 è fenomenale nell'aspetto e nel funzionamento. Rispetto alla versione disponibile per Karmic, sono state aggiunte molte nuove dotazioni, compreso un pulsante di passaggio in varie modalità di visualizzazione, supporto per la visualizzazione a doppia finestra ed una toolbar ancora più sottile.

Installazione

Installare Nautilusu elementary è molto semplice. Impartite i seguenti ordini da terminale:

sudo add-apt-repository ppa:am-monkeyd/nautilus-elementary-ppa

sudo apt-get update

sudo apt-get upgrade

RoxBird Download Manager

Articolo originale

RoxBird è un gestore dei download grafico e avanzato, scritto in Python e C, con interfaccia GTK+. Può accelerare i vostri download di oltre il 40% rispetto al normale.


Caratteristiche:

  • Il Filebrowser incorporato, vi aiuta a sfogliare e modificare i file all'interno di una unica applicazione
  • Il visualizzatore di anteprime, non è usato solamente per vedere anteprime dei file multimediali prima di scaricarli, ma è anche visualizzatore (basico) Audio/Video e di Imagini
  • Accelera il download di oltre il 40% rispetto alla normale velocità
  • La deframmentazione del traffico migliorerà la velocità di download (in questa versione la deframmentazione è stata chiamata KGO)
  • Downloading multiplo (Multi threaded)
  • Downloading in multiconnessione (Download di un singolo file attraverso molte connessioni)
  • Download ricorsivo
  • Controllo perfetto della velocità su tutti i download
  • Programmabilità dei download e accodamenti
  • Log perfetto per sapere cosa accade al download
  • Perfetto Error Control engine per garantirvi il download
  • Scrittura della Cache (Riduce le operazioni di scrittura sull'hard disk, cambiando i dati del download nella memoria)
  • Potete configurare il BufferSize per i downloads
  • Raggruppamento dei downloads attraverso i tipi di files
  • Supporto DND
  • La progressione del download sarà mostrato in una piccola finestra semitrasparente
  • Notifiche audio e OSD
  • Importazione di links da altri files
  • Monitoraggio della ClipBoard (Potete personalizzare i filtri)
  • Supporto al Proxy ed alla autorizzazione
  • e altro...

Download

Scaricate RoxBird
Poi installatelo cliccando due volte sul pacchetto. GDebi installerà tutto per voi e potrete avviare i vostro download.

domenica 25 aprile 2010

La NON Politica

Come una coppia di sposi in crisi da tempo, il fascista e il duce sono ai ferri corti e si rompono i piatti in testa. Mentre loro scaramucciano bellamente, con finti bronci, spocchiose accuse di tradimento e incomprensione, l'italia affonda nella noia. La produzione industriale crolla, la gente (quella onesta, quella che lavora) non ce la fa a pagarsi l'affitto di casa, i consumi colano a picco e i giovani non hanno futuro.

C'è della NON Politica che fa finta di governare.
Visto dal loro punto di osservazione, litigare o far creder di litigare, è un modo sopraffino di non fare nulla. Di lasciare che le cose se le risolvano i cittadini, incantati nel vedere come vanno le cose in casa del padrone.
Questo è il governo delle non-decisioni, il governo di chi non sa far risorgere questa nazione.
Eppure gli sono state concesse tutte le attenuanti, tutti gli sconti, tutte le protezioni e tutti i vantaggi.
Questo governo ha fanfarato diecimila progetti e raccolto nessuna realizzazione. Il governo delle leggi populiste, Il governo delle leggi contro i deboli, Il governo delle leggi a favore di ladri, truffatori e mafiosi. Il governo della peggior crisi economica, sociale e culturale del dopoguerra. Il governo di chi ha badato solo a sistemare il proprio deretano sulle poltrone nella stanza dei bottoni.

Si tratta del governo del tutti al NON-governo. La maggioranza non fa nulla e l'opposizione le prepara anche il caffè.
In tutto il parlamento non c'è una singola persona che abbia un progetto realistico, non c'è una sola persona pulita e irreprensibile, non c'è un solo parlamentare che non abbia avuto a che fare con compromessi, indecisioni, voltafaccia, inganno e male parole. Non ce n'è uno che sia degno di rappresentare i liberi cittadini. Sono in grado di rappresentare solo i propri pari.

Il parlamento non è solo il teatro di bisticci tra coalizioni politiche, è un luogo dove la politica fa a cazzotti con il popolo e con la decenza!

Release in sviluppo - Lubuntu Beta 3

L'ultima beta release di Ubuntu con LXDE, "Lubuntu", è ora disponibile. Questa release è denominata "Beta 3" invece che "Release Candidate" come Ubuntu 10.04, in parte a causa del fatto che Lubuntu non ha guadagnato lo status di "official" come le altre derivate di questo ciclo di rilasci. Per questa ragione il team di Lubuntu devono spendere più tempo nella pulizia e nell'adattamento del sistema, prima di poter annunciare la data del rilascio della versione stabile.

I maggiori cambiamenti rispetto alla Beta 2, comprendono il Lubunt-desktop PPA aggiunto di default (per consentire l'aggiornamento dei pacchetti non compresi all'interno delle repositories ufficiali di Ubuntu) e le ultime versioni di libfm e del file manager pcmanfm2. La Beta 3 aggiunge anche il supporto per il login automatico.

Download: lubuntu-lucid-beta3.iso (Torrent)

Sorvegliate il vostro sistema Linux con saidar

Articolo originale

saidar è una applicazione per la visualizzazione delle statistiche di sistema.
Le statistiche comprendono CPU, processi, caricamenti, memoria, swap, network I/O e disks I/O insieme al loro spazio libero. saidar utilizza la libreria libstatgrab. libstatgrab è una libreria che fornisce accesso cross platform alle statistiche del sistema sul quale agisce. E' scritto in C e presenta una selezione di utili interfacce che possono essere usate per accedere alle statistiche chiave del sistema. L'attuale elenco delle statistiche include uso della CPU, della memoria, del disco, il conto dei processi, il traffico in rete, disk I/O e altro.

Installazione

Gli utenti di OpenSuSe possono installare saidar usando l'installer "1-click" - qui
Gli utenti di Ubuntu possono installarlo usando il seguente comando:

sudo apt-get install saidar

Usare saidar

Se volete usare questa applicazione basta digitare il seguente comando:

saidar

Dovreste vedere la seguente schermata che include CPU, processi, caricamento, memoria, swap, network I/O e disks I/Oinsieme al loro spazio libero.

saidar

Una Data fasulla

Sessantacinque anni fa, oggi, dopo 5 anni di guerra, di soprusi, di umiliazioni e di violenze sensa paragoni, l'Italia si liberava dai nazifascisti, con una lotta partigiana e civile di cui essere orgogliosi.
Si è liberata definitivamente dei fascisti e dei nazisti?
Qualcuno dice di si, ma tutti sapiamo che non è così.
Persino il giorno dopo, c'erano ancora gerarchi e affiliati nei posti di governo del neonato stato fondato sul diritto.
Come disse un vecchio partigiano:
"La cultura dell'antifascismo finì molto presto...
direi che è finita perfino nel '45"

L'italia non si è mai liberata dal fascismo e dalla diseguaglianza, perchè ha ancora bisogno del padrone e oggi c'è un signore, in giacca e cravatta, che ci sbatte questa realtà sulla faccia.
Il fascismo non è finito, cari signori!

Vedere uno come Berlusconi, partecipare alla festa per la celebrazione del 25 aprile, è una offesa alla decenza, un vilipendio di chi è morto nella convinzione di fare dell'italia il paese delle persone libere e autonome.
Vedere Bossi partecipare alle celebrazioni del giorno della liberazione, è un onta, uno schiaffo morale e materiale a chi, ancora, ricorda con commozione la propria vita a rischio di estinzione, per mantenere alto il nome LIBERTA'.

Sapere che il sindaco di Salerno rifiuta di riconoscere alla Resistenza l'onore di avere liberato l'italia, consegnando il merito in mano ai soli alleati anglo-americani, è l'enorme, indelebile offesa a tutta l'italia.

Gente come quella che ho nominato è il simbolo stesso della presenza del fascismo e della violenza in italia; fascismo che continua a ubriacare le menti di chi crede che per vivere in libertà, ci voglia sempre uno che ci dice cosa dobbiamo fare e pensare.

Il 25 aprile era una data importante, ora è solo uno sberleffo. Una data vuota di significato e il sigillo alla nostra innata, imperitura e vergognosa povertà d'animo!

sabato 24 aprile 2010

Come bloccare i pacchetti con Gestore pacchetti

Articolo originale

Se volete mantenere una versione specifica di un programma nel vostro sistema, potete seguire questo tutorial. E' molto uitle se volete bloccare una specifica versione del kernel, dei drivers, delle applicazioni.

  1. Andate in:

    Sistema -> Amministrazione -> Gestore pacchetti

  2. Immettete la password di root e premete INVIO
  3. Una volta aperto, avrete una schermata come questa

  4. Ora dovrete cercare il pacchetto che volete bloccare, usando il pulsante di ricerca. inserite il nome del pacchetto. In questo caso è Bluefish, la cui versione 2.0 è ancora instabile e poco pratica.

    Selezionatelo cliccandoci sopra una volta.
  5. Andate nella barra dei menu e cliccate sulla voce "Pacchetto" e cliccate su "Blocca versione"

  6. Una volta bloccato vedrete l'icona al fianco del pacchetto, che mostra un lucchetto, indicante che il pacchetto è bloccato e l'area ad esso riservata, è divenuta rossa

Questi sono i semplici passaggi per evitare che un pacchetto venga aggiornato con i semplici aggiornamenti periodici.

Ogni volta che si procede all'avanzamento di versione di Ubuntu, è bene sbloccare i pacchetti, per procedere con l'avanzamento. Per fare ciò, basta seguire i passaggi indicati, ma sbloccando il pacchetto.

venerdì 23 aprile 2010

Note di rilascio di Ubuntu 10.04 LTS RC

Il team di Ubuntu è felice di offrire il software più recente e più importante che la comunità Open Source possa offrire. Il nostro ultimo rilascio, Ubuntu 10.04 LTS Release Candidate, porta una serie di interessanti novità per gli utenti.

Aggiornamento da Ubuntu 9.10 o da Ubuntu 8.04 LTS

Per aggiornare da un sistema desktop Ubuntu 9.10, premere Alt+F2 e digitare "update-manager-d" (senza le virgolette) nella casella dei comandi. Update Manager si aprirà e vi dovrebbe segnalare: Disponibile una nuova release della distribuzione 10.04.
Cliccate su "Aggiorna" e seguite le istruzioni sullo schermo.

Per aggiornare da un sistema Ubuntu 9.10 server:
  1. installate il pacchetto di aggiornamento i-manager-core, se non è già installato
  2. modificate il file /etc/update-manager/release-upgrade e configurate Prompt=normal
  3. lanciate lo strumento di aggiornamento con il comando sudo do-release-upgrade-d e seguite le istruzioni sullo schermo

Per aggiornare da Ubuntu 8.04 LTS: seguite le stesse istruzioni per l'appropriato aggiornamento di Ubuntu 9.10, ma configurate Prompt=lt invece di Prompt=normal

Download

Prendete finché è caldo. Le ISO e i torrent sono disponibili presso:Sono disponibili anche Mirrors locali:

GNOME

Ubuntu LTS 10.04 RC include l'ultimo desktop GNOME con una serie di nuove funzionalità.

Linux kernel 2.6.32

Ubuntu LTS 10.04 RC include la versione 2.6.32-21.32 del kernel basato sulla 2.6.32.11.

KDE SC 4.4

Kubuntu 10.04 LTS RC presenta il nuovo KDE SC 4.4. Per ulteriori informazioni sulle nuove funzionalità di Kubuntu, si veda la panoramica tecnica di Kubuntu.

Rimozione di HAL

Questa versione elimina completamente HAL dal processo di avvio, rendendo più veloce l'avvio di Ubuntu e più veloce la ripresa dopo la sospensione.

Nuova versione importante di likewise-open

Il pacchetto likewise-open, che fornisce autenticazione di Active Directory e supporto server per Linux, è stato aggiornato alla versione 5.4. Il pacchetto supporta gli aggiornamenti da entrambe le versioni supportate ufficialmente, la 4.0 (Ubuntu 8.04 LTS) e la 4.1 (Ubuntu 9.10), così come il pacchetto likewise-open5 da universe.

Dato che questo aggiornamento comporta un sacco di modifiche al file di configurazione e l'avanzamento del database incluso, è apprezzato il controllo e il feedback.

Nuovo driver open source predefinito per hardware nVidia

Il driver video Nouveau è di default per l'hardware nVidia. Questo driver fornisce impostazioni in modalità kernel, il che fornirà l'individuazione della risoluzione migliore.
Questo driver fornisce funzionalità di accelerazione hardware 2D.
Il driver nouveau è attivamente sviluppato e consentirà di anticipare velocemente la soluzione ai bug incontrati.

Migliorato il supporto per i driver proprietari di schede grafiche nVidia

Sono attualmente disponibili tre diversi driver proprietari NVIDIA: nvidia-current (190,53), nvidia-173, e nvidia-96. Grazie ad uno nuovo sistema alternativo, è ora possibile installare tutti e tre questi pacchetti nello stesso tempo (anche se è possibile solo averne configurato uno solo).

Social fin dallo Start

Ora abbiamo l'integrazione incorporata di funzionalità come Twitter, identi.ca, Facebook e altri social network nel MeMenu del pannello, che è realizzato sulle basi del progetto Gwibber, che ha un più affidabile e completamente nuovo backend, costruito sopra desktopcouch.
Gwibber ora supporta anche una visualizzazione multi-colonna per il monitoraggio di più feed contemporaneamente.

Nuova esperienza di boot

Sono stati inclusi, in Ubuntu 10.04 LTS Release Candidate, cambiamenti multipli al look, al comportamento ed alla velocità delle fasi di avvio.

Nuovi notificatori

L'area di notifica si caratterizza per una offerta più consistente agli utenti nelle funzioni di comunicazione, di gestione delle sessioni, e di molti altri compiti. Leggete la pagina degli indicatori delle applicazioni per informazioni su questo cambiamento.

Nuovi Temi

Il desktop è stato abbellito con l'aggiunta di due nuovi temi, Ambiance e Radiance. Sono stati inclusi anche nuovi sfondi e icone.

Ubuntu One File Syncing

Selezionare una cartella nella vostra home directory per la sincronizzazione, scegliere tra i contatti esistenti quando si avvia la condivisione delle cartelle. E' stata aggiunta una applicazione aggiornata delle preferenze, con più funzioni.

Ubuntu One Music Store

Sono disponibili milioni di brani per l'acquisto dal proprio desktop Ubuntu, integrato con il Music Player Rhythmbox, utilizzando Ubuntu One cloud storage per il backup e la facile sincronizzazione.

Nuove funzionalità per Ubuntu Enterprise Cloud (UEC)

L'installer di Ubuntu Enterprise Cloud è stato ampiamente migliorato al fine di sostenere le topologie alternative di installazione. Le componenti di UEC vengono automaticamente scoperte e registrate, anche per le topologie complesse. Infine, UEC è ora equipaggiato con il codebase Eucalyptus 1.6.2 codebase.

Problema di sicurezza durante l'aggiornamento da Lucid Alpha 2

Se si è installato Lucid prima della Alpha 3, potreste avere installato libmysqlclient16 7.0.9-1. Questo pacchetto era presente nell'archivio Ubuntu per errore ed è stato ritirato, ma poichè ha un numero di versione elevato oltre all'attuale pacchetto libmysqlclient16, il pacchetto vero e proprio non sarà installato automaticamente in corso di aggiornamento.
Per assicurarsi di avere il pacchetto ufficiale installato sul sistema Lucid e ricevere il supporto di sicurezza per l'intero Ubuntu LTS 10.04, è importante che eseguiate questo comando:

sudo apt-get install libmysqlclient16/lucid

e seguire le istruzioni.

Problemi noti

C'è un piccolo numero di bug noti, che gli utenti potrebbero incontrare con Ubuntu LTS 10.04 RC e che sarà corretto prima del rilascio finale. Li abbiamo documentati qui per vostra convenienza, insieme a eventuali soluzioni alternative conosciute.
Per un elenco completo degli errata di Ubuntu LTS 10.04, leggete le note di rilascio di Ubuntu 10.04 LTS.

  • Dispositivi LVM, RAID o a blocchi cifrati sono limitati in modo errato a 2TB. Questo problema verrà risolto per il rilascio di LTS 10.04. (543838)

  • In alcuni casi, il partizionatore non funzionerà con il messaggio di errore "Impossibile soddisfare tutti i vincoli" quando si usano partizioni già esistenti. Questo bug verrà risolto per il rilascio LTS 10.04; gli utenti che incontrassero questo problema, sono pregati di attendere la correzione nella versione finale. (558382)
  • Il supporto per XFS e JFS manca dal LiveCD di Ubuntu. Gli utenti che abbiano bisogno di supporto per il filesystem XFS o JFS sul loro desktop di Ubuntu, in fase di installazione, possono averlo utilizzando uno degli altri mezzi di installazione (alternate CD di Ubuntu o Ubuntu DVD), o aspettare la versione finale di Ubuntu LTS 10.04. (568024)
  • Una perdita di memoria nel server X, che gestisce il rendering di immagini 3D, causerà - in sistemi che utilizzano la finestra predefinita del manager Compiz - un rallentamento progressivo nel tempo. Questo errore è in attiva fase di indagine e una soluzione è prevista per la release finale di Ubuntu LTS 10.04. (565981)

Aiutate a diffondere Ubuntu LTS 10,04

Sono disponibili nuovi banner per il conteggio alla rovescia dei giorni mancanti prima del rilascio di Ubuntu LTS 10,04:
http://www.ubuntu.com/getubuntu/countdown
E' possibile aggiungere il banner del conto alla rovescia nel vostrp sito web e aiutare a incrementare l'eccitazione per la nuova release.

Partecipare in Ubuntu

Se volete contribuire a migliorare Ubuntu, date un'occhiata alla lista dei modi in cui potete partecipare:
http://www.ubuntu.com/community/participate/

Maggiori informazioni

Potete trovare maggiori informazioni su Ubuntu sul sito di Ubuntu e sul wiki di Ubuntu.

Per iscrivervi a futuri annunci di sviluppo di Ubuntu, si prega di iscriversi alla lista di sviluppo di Ubuntu:
http://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-devel-announce


© 2010 Canonical Ltd. Ubuntu e Canonical sono marchi registrati da Canonical Ltd.

giovedì 22 aprile 2010

Release in sviluppo - Ubuntu 10.04 RC

La release candidate per Ubuntu 10.04 "Lucid Lynx", l'ultima testing build prima della versione finale programma per il rilascio nella prossima settimana, è pronta per il download: "Il team di Ubuntu è lieto di annunciare il rilascio della Release Candidate di Ubuntu 10.04 LTS (Long-Term Support) Desktop e Server editions e Ubuntu 10.04 LTS Server per Ubuntu Enterprise Cloud (UEC) ed EC2 di Amazon, così come della Ubuntu 10.04 Netbook edition. Consideriamo questa release completa, stabile e indicata per il testinga da parte di ogni utente." Leggete l'annuncio di rilascio e le note di rilascio per una panoramica sulle più importanti nuove dotazioni e miglioramenti.
Download (SHA256):
ubuntu-10.04-rc-desktop-i386.iso (694MB, torrent),
ubuntu-10.04-rc-desktop-amd64.iso (694MB, torrent).
Gli altri membri della famiglia Ubuntu sono stati aggiornati allo stato di RC:
Kubuntu (download, release notes),
Xubuntu (download),
Edubuntu (download),
Mythbuntu (download) e
Ubuntu Studio (download).

La repository di Medibuntu non funziona - Cosa fare?

Articolo originale

Medibuntu (Multimedia, Entertainment & Distractions In Ubuntu) è una repository di pacchetti che non può essere inclusa nella distribuzione Ubuntu per ragioni legali (copyright, licenza, brevetti, ecc.).
E' di questi giorni la notizia che il main server di Medibuntu non funziona. Quindi ho fatto una ricerca per altri mirrors.
Nota: medibuntu.org funziona, solo packages.medibuntu.org non va.

Con l'uscita di Ubuntu 10.04 final release, in pochi giorni ancora, molti utenti stanno aggiornando a Lucid ed hanno bisogno di Medibuntu.
Ho corretto il tutto aggiungendo 3 mirrors, ma è necessaria una correzione manuale.

Anzitutto dovete trovare dove risiede la vostra repository Medibuntu. Impartite questo comando nel terminale:

ls /etc/apt/sources.list.d/medibuntu.list

Se il file esiste, premete i tasti ALT + F2 e incollate questo comando:

gksu gedit /etc/apt/sources.list.d/medibuntu.list

Se con il comando precedente la repo non viene trovata ("ls: cannot access /etc/apt/sources.list.d/medibuntu.list: No such file or directory"), fate quanto segue:
Premete ALT + F2 e incollate questo comando:

gksu gedit /etc/apt/sources.list

In entrambe i casi, cercate le righe che puntano alla repository di Medibuntu, che dovrebbero assomigliare a quanto segue:
deb http://packages.medibuntu.org/ lucid free non-free
deb-src http://packages.medibuntu.org/ lucid free non-free
Naturalmente, se non usate Lucid, dovrebbe comparire "karmic" o "jaunty", ecc.

Rimpiazzate quelle due righe con una coppia delle seguenti:
Mirror 1:
deb http://mirrors.ucr.ac.cr/medibuntu/ lucid free non-free
deb-src http://mirrors.ucr.ac.cr/medibuntu/ lucid free non-free

Mirror 2:
deb http://mirror.oscc.org.my/medibuntu/ lucid free non-free
deb-src http://mirror.oscc.org.my/medibuntu/ lucid free non-free
Mirror 3:
deb ftp://ftp.leg.uct.ac.za/pub/linux/medibuntu/ lucid free non-free
deb-src ftp://ftp.leg.uct.ac.za/pub/linux/medibuntu/ lucid free non-free

Se non state usando Lucid, sostituite "lucid" con "karmic", "jaunty" o altra versione di Ubuntu di vostro uso.
Salvate il file e fate un aggiornamento della vostra sources.list:

sudo apt-get update

Aggiornamento:
C'è anche una via più semplice per correggere il tutto (grazie a defrysk). Apparentemente solo il DNS ha avuto dei guai, quindi potete correggere Medibuntu prendendo l'indirizzo originale e incollarlo in un terminale:

echo "88.191.101.8 packages.medibuntu.org" | sudo tee -a /etc/hosts

mercoledì 21 aprile 2010

Guida Ubuntu 10.04 per il desktop - RC 1

Sono lieto di comunicare che la prima Release Candidate della Guida Ubuntu 10.04 per il desktop, è online e pronta per il testing.
Tra le cose che sono state modificate dal rilascio della versione Beta 3, c'è un nuovo look, un nuovo modo di gestire i contenuti testuali non fondamentali, una rivisitazione della pagina dedicata agli inesperti, della pagina dedicata all'amministrazione e la produzione di pagine accessorie per contenuti grafici. Consultate la Guida e inviate i vostri commenti, le vostre segnalazioni di bugs, presso borgio3 at supereva dot it.

Grazie a tutti :-)

Installare Miro 3.0.x In Ubuntu (Lucid, Karmic And Jaunty)

Articolo originale

Miro è un player video free/open source che automatizza la sottoscrizione ai feeds videos che vengono segnalati da Bittorrent e li riproduce in un player flessibile che supporta praticamente ogni tipo di formato. Miro funziona su Windows, Linux e Mac OS X.
Miro 3.0 è stato rilasciato recentemente e si avvia più velocemente, del 150%, rispetto alla versione precedente, anche i torrent vengono scaricati più velocemente che mai, grazie ad una ristrutturazione interna. Giunge anche con nuove dotazioni come: sottotitoli, riproduce files con un player esterno e molto altro ancora.

Installare Miro 3.0.x in Ubuntu

Miro 3.0.1 è già disponibile nelle repositories ufficiali di Ubuntu Lucid, quindi per installarlo basta inserire questo comando nel terminale:

sudo apt-get install miro

Gli utenti di Ubuntu Karmic e di Jaunty saranno contenti di sapere che esiste finalmente una repository PPA disponibile per Miro 3.0.x. Per aggiungere questa PPA, usate i seguenti comandi:
  • Ubuntu 9.10 Karmic:

    sudo add-apt-repository ppa:pcf/miro-releases

  • Ubuntu 9.04 Jaunty:

    sudo bash -c "echo 'deb http://ppa.launchpad.net/pcf/miro-releases/ubuntu jaunty main' >> /etc/apt/sources.list"
    sudo apt-key adv --keyserver keyserver.ubuntu.com --recv-keys 2D75E850

Quindi, sia per Karmic che per Jaunty, installate Miro 3.0.x usando il seguente comando:

sudo apt-get update && sudo apt-get install miro

domenica 18 aprile 2010

Webmail Desktop

Articolo originale

Webmail per il desktop Linux, fornisce un gestore generico ed una finestra di dialogo che permette all'utente di scegliere il provider webmail preferito al primo avvio e attraverso l'utilità collocata in Preferenze -> Webmail.
Quando cliccate sui links mailto: sul vostro desktop o nel browser, il desktop-webmail si preoccuperà di ridirezionare l'utente alla sua webmail o di scegliere di comporre l'indirizzo della propria, con gli appropriati campi preriempiti.

Attualmente le webmail di default sono: Gmail, Hotmail, Yahoo and Zoho.
Attualmente è disponibile per Ubuntu Lucid

Installare Webmail in Ubuntu

Installate questa applicazione usando il seguente comando dal vostro terminale:

sudo aptitude install desktop-webmail


Diffuse - Strumento grafico per comparare e unire file di testo

Articolo originale

Diffuse è uno strumento grafico per comparare e unire files di testo. Funziona con molti sistemi controllo. Diffuse è in grado di comparare un numero arbitrario di file fianco a fianco (n-way merge) e dare all'utente la possibilità di correggere manualmente le righe e modificare direttamente i files.

Installare Diffuse in Ubuntu

Se volete installare la versione più recente di Diffuse, seguite questa procedura:Scaricate il pacchetto .deb da qui
Installate questo pacchetto con un doppio click, oppure impartite questo comando nel terminale:

sudo dpkg -i diffuse_0.4.2-1_all.deb

Esempi da linea di comando

Comparare un set di Files

diffuse file1 file2 file3

Rivedere cambiamenti locali o correggere dei conflitti

diffuse -m

Comparare specifiche revisioni

diffuse -r rev1 -r rev2 file

Ispezionare una revisione

diffuse -c rev file


sabato 17 aprile 2010

Gammu - Gestore di cellulari

Articolo originale

Gammu (inizialmente conosciuto come MyGnokii2) è un gestore di cellulare per vari telefoni cellulari e modems. Supporta una gran varietà di dispositivi Nokia, Symbian ed AT (Siemens, Alcatel, Falcom, WaveCom, IPAQ, Samsung, SE ed altri) su cavo, infrarosso o BlueTooth. Contiene librerie con funzioni per i toni di chiamata, phonebook, SMS, loghi, WAP, data/ora, allarme ed altro (usato da applicazioni esterne come Wammu). Comprende anche una utilità a linea di comando, che può fare molte cose (compreso il backup) ed un gateway SMS con pieno supporto MySQL e PostgreSQL da una interfaccia PHP.
Generalmente sono supportate le seguenti dotazioni:

  • Elenco delle chiamate
  • Compilazione degli SMS, backup ed invio
  • Compilazione MMS
  • Elenco delle rubriche telefoniche, esportazione ed importazione (anche da formati standard come vCard)
  • Calendario ed elenco dei tasks, esportazione ed importazione (anche da formati standard come vCalendar o iCalendar)
  • Rintracciamento delle informazioni su rete e telefono
  • Accesso al file system del telefono (da notare che alcuni telefoni funzionano anche come dispositivi di stoccaggio USB e questi non sono accessibili attraverso Gammu)

Installare Gammu in Ubuntu

Per Ubuntu Lucid e Karmic aprite il terminale e incollate i seguenti comandi:

sudo add-apt-repository ppa:nijel/ppa

sudo apt-get update

sudo apt-get install gammu

Guida Ubuntu 10.04 - Beta2


A circa 12 giorni dal rilascio di Ubuntu 10.o4 LTS e famiglia, la Guida è giunta alla fase Beta2 con una importante modifica alla pagina relativa alle applicazioni. E' stata cambiata leggermente l'impaginazione al fine di rendere più facile il reperimento delle numerose informazioni al riguardo.

Visitate questa pagina per rendervene conto:
http://livelinux.altervista.org/Guida_Ubuntu/ubuntu-lucid-guide_3.html

Chiedo ancora la vostra collaborazione alla ultimazione della Guida.
Grazie a tutti :-)

mercoledì 14 aprile 2010

Strumenti di editing PDF per Ubuntu

Articolo originale

flpsed

flpsed è uno pseudo-editor WYSIWYG PostScript1. "Pseudo" in quanto non è possibile rimuovere o modificare elementi presenti nel documento. Ma flpsed vi permette di aggiungere linee arbitrarie di testo a documenti PostScript 1. Le righe aggiunte possono poi essere modificate con flpsed. Usando pdftops, che è parte di xpdf è possibile convertire documenti PDF in PostScript ed anche aggiungere testo ad essi. GsWidget fa ora parte di flpsed.
flpsed è rilasciato sotto licenza GPL.

Caratteristiche:
  • Aggiungere testo arbitrario ai documenti PostScript
  • Rieditazione del testo aggiunto con flpsed.
  • La struttura principale dei documenti non può essere modificata. flpsed permette solamente di aggiungere altro testo
  • Righe di testo possono essere importate da altri documenti modificati da flpsed
  • Importazione ed esportazione di PDF. Quindi può essere usato come editor PDF
Installare flpsed in Ubuntu

sudo apt-get install flpsed

Pdftk

Pdftk è un semplice strumento per fare le cose di tutti i giorni con i documenti PDF. Tenetelo bene in evidenza nel vostro desktop e usatelo per:

  • Unire documenti PDF
  • Dividere pagine PDF in nuovi documenti
  • Ruotare pagine e documenti PDF
  • Decriptare secondo le necessità (è richiesta la password)
  • Criptare secondo le necessità
  • Produrre form PDF con FDF Data o XFDF Data e/o Flatten Forms
  • Applicare un Watermark o un Foreground Stamp
  • Applicare metadati, segnalibri ed etichette ai PDF
  • Aggiornare i metadati PDF
  • Attaccare files alle pagine od ai documenti PDF
  • Scomporre gli allegati PDF
  • Trasformare un documento PDF in pagine singole
  • Decomprimere e ricomprimere pagine
  • Riparare PDF corrotti (se possibile)
  • Pdftk consente la manipolazione dei PDF facilmente e liberamente. Non richiede Acrobat e funziona su Windows, Linux, Mac OS X, FreeBSD e Solaris.
Installare pdftk in Ubuntu

sudo apt-get install pdftk

Esempi
  • Unire due o più PDF in un nuovo documento

    pdftk 1.pdf 2.pdf 3.pdf cat output 123.pdf

  • Dividere pagine selezionate da PDF multipli in un nuovo documento

    pdftk A=one.pdf B=two.pdf cat A1-7 B1-5 A8 output combined.pdf

  • Ruotare la prima pagina di un PDF di 90 gradi in senso orario

    pdftk in.pdf cat 1E 2-end output out.pdf

  • Ruotare le pagine di un intero documento PDF di 180 gradi

    pdftk in.pdf cat 1-endS output out.pdf

  • Criptare un PDF usando 128-Bit Strength (quello di Default) e Withhold All Permissions (quello di Default)

    pdftk mydoc.pdf output mydoc.128.pdf owner_pw foopass

  • Stesso come sopra ad eccezione della richiesta di una password per aprire il PDF

    pdftk mydoc.pdf output mydoc.128.pdf owner_pw foo user_pw baz

  • Stesso come sopra con il permesso alla stampa (dopo che il PDF è aperto)

    pdftk mydoc.pdf output mydoc.128.pdf owner_pw foo user_pw baz allow printing

  • Decriptare un PDF

    pdftk secured.pdf input_pw foopass output unsecured.pdf

  • Unire due file, uno dei quali è criptato (l'Output non è criptato)

    pdftk A=secured.pdf mydoc.pdf input_pw A=foopass cat output combined.pdf

  • Decomprimere pagine PDF in streaming per modificare il codice PDF in un editor di testo

    pdftk mydoc.pdf output mydoc.clear.pdf uncompress

  • Riparare una tavola XREF corrotta di un PDF

    pdftk broken.pdf output fixed.pdf

Pdfedit

La completa modifica dei documenti PDF è resa possibile con PDFedit. Potete cambiare sia oggetti PDF raw (per utenti esperti) o usando funzioni predefinite. Le funzioni possono essere facilmente aggiunte, dato che sono basate su degli scripts.

Installare Pdfedit in Ubuntu

sudo apt-get install pdfedit

Using GIMP

Installare krita usando il seguente comando:

sudo apt-get install krita

Aprite GIMP ed aprite il documento PDF che volete modificare. Per documenti a pagine multiple, è meglio modificare una pagina alla volta.
Effettuate i necessari cambiamenti al documento. Salvatelo come file Gimp XCF. Chiudete il documento, aprite l'immagine risultante in Krita.
Satmpatela in PDF con Krita. Andate in File → Stampa, quindi scelgiete Print to PDF. Nella stessa finestra di dialogo, definite la destinazione e date un nome al documento stesso.

PdfMod

PDF Mod è una semplice applicazione per modificare documenti PDF.
Potete riordinare, ruotare e rimuovere pagine, esportare immagini da un documento, modificare il titolo, il soggetto, l'autore e le parole chiave e combinare i documenti con il drag and drop.

Installare PdfMod in Ubuntu

sudo apt-get install pdfmos

Inkscape

Un editor grafico vettoriale Open Source con capacità simili ad Illustrator, CorelDraw, o Xara X, che fa uso del formato di file Scalable Vector Graphics (SVG).
Inkscape supporta molte dotazioni SVG avanzate (markers, clones, alpha blending, etc.) e molta attenzione viene posta nel produrre una interfaccia adeguata.
Installare Inkscape in Ubuntu

sudo apt-get install inkscape

Estensione di importazione PDF per Openoffice

L'estesnione PDF Import vi consente di importare e modificare i documenti PDF.

Caratteristiche
  1. Gli attributi del testo come font family, font size, weight (bold, not bold), stile (italic, not italic) sono importati con il rispettivo testo
  2. Mantiene l'aspetto dei font. Quando un file PDF usa un font non installato sul vostro sistema, il font è rimpiazzato con quello più somigliante
  3. Converte immagini e grafica vettoriale
  4. Ogni linea di un paragrafo è convertita in un oggetto testuale
  5. Importa file PDF protetti da password
  6. Supporto per colori e bitmaps
  7. Il Background rimane dietro agli altri elementi

Installazione su Ubuntu
Scaricate l'estensione PDF Import per openoffice da qui

PDF-Shuffler

PDF-Shuffler è una piccola applicazione python-gtk che aiuta l'utente a unire o dividere documenti PDF ed a ruotarli, ritagliarli e riarrangiare le loro pagine usando una interfaccia grafica interattiva e intuitiva. E' un frontend per python-pyPdf.

Installare PDF-Shuffler in Ubuntu

sudo apt-get install pdfshuffler

Moralismi immorali

Moralismi immorali
Gira la notizia che una ragazzina di 13 anni, poco più che una bambina, abbia venduto filmati delle proprie performances sessuali adolescenziali, in cambio di ricariche telefoniche.
Tutti a gridare allo scandalo, alla supposta immoralità dei giovani, alla lasciva condiscendenza sessuale, mercificata per un tozzo di pane.
La prima frase che viene da dire a proposito di quella ragazza è la solita, quella da bar, quella più comoda e truce, ma vediamo bene come stanno le cose.

La ragazza da chi ha imparato?
Quali segnali ha ricevuto per credere che titillarsi la patatina davanti alla webcam, sia un peccatuccio poi nemmeno tanto peccato?
Quante puttane fanno la stessa cosa con appena cinque anni di più?
E quanti ridicoli, penosi maschietti si smanettano per queste cose?

Dai, smettiamola!
Perchè non avrebbe dovuto fare quello che ha fatto? Per quali ideali avrebbe dovuto evitare di svendersi?
In fondo che male ha fatto e a chi?
Ce l'ha li, è piacevole e ci guadagna, cosa ha fatto di tanto diverso dalle professioniste del sesso-mercato?

Ci siamo scandalizzati tutti perchè il premier convocava le puttane escort a palazzo tal dei tali, ma nessuno ha fatto commenti sulla moralità delle signorine pret-a-trombè. Loro potevano e la teen-ager no? E perchè?
L'immoralità sta nell'aver lasciato a quella ragazzina il vuoto di una società dove tutto ha un prezzo ed un valore monetario. Lo scandalo stà nell'aver lasciato che lei credesse che sia meglio avere che essere.

Forse lei ha chiesto le ricariche telefoniche perchè vuole o ha bisogno di comunicare, c'è qualcuno disposto a comunicare con lei senza chiederle di mostrare com'è fatta sotto panni e cosa riesca a fare con i suoi genitali?

Mentre gli adulti e la società puritana/puttana si fanno delle seghe mentali nel mostrare il proprio sdegno tardivo, c'è qualcuno che le ha pagato il suo, forse unico, modo di comunicare, per farsi delle seghe vere e proprie.
Chi stà meglio?

lunedì 12 aprile 2010

DamnVid - Un Video downloader/converter grafico

Articolo originale

DamnVid è una applicazione cross-platform per scaricare e convertire video dal vostro hard disk o da dozzine di siti di video sharing, come YouTube, Dailymotion, Veoh, Metacafe, etc. Principalmente è un video downloader ed un converter e niente altro.

Che cosa è DamnVid?

  • Un video converter, anzitutto. Usa la fantastica libreria FFmpeg, usata in altri software come VLC Media Player o Google Chrome
  • Un video downloader. Mentre DamnVid può convertire file video in locale, può anche scaricare i video in stream da molti siti di scambio video. Ma mentre è all'avanguardia come video downloader e converter, non è solo in grado di scaricare e convertire separatamente i video: può effettuare la conversione del video anche mentre lo sta scaricando, rendendo il tutto molto più veloce
  • Un software cross-platform

Cosa non è DamnVid?

  • Un video editor. Mentre può fare cose elementari come cambiare la risoluzione, l'aspect ratio, o il volume del video, DamnVid non è inteso quale video editor
  • Un player video. DamnVid non riproduce alcunchè
  • Una libreria multimediale. DamnVid organizza i video in una cartella adattabile, ma si ferma a questo
  • Un ripper di DVD
  • Un programma stabile. Seriamente. Tutto è relativo

Installare Damnvid in Ubuntu

Prima di tutto dovrete scaricare l'ultima versione del pacchetto .deb da qui. Poi dovrete installare il pacchetto cliccandoci sopra due volte oppure inserendo questo comando nel terminale:

sudo dpkg -i  damnvid_1.5-1_i386.deb

Screenshot

*

Guida Ubuntu 10.04 sul desktop - Beta 1


Fasi finali della realizzazione della Guida ad Ubuntu 10.04 sul Desktop.
Come suggeritomi da un lettore, ho inserito una ampia sezione dedicata alla connessione con Internet Key e con Cellulare. Spero possa interessarvi.
A chi avesse già letto la Guida, chiedo ulteriori suggerimenti.

Grazie a tutti :-)

http://livelinux.altervista.org/Guida_Ubuntu/ubuntu-lucid-guide.html

domenica 11 aprile 2010

2012 - Responsabilità?

Stavo guardando il film omonimo, una americanata con tanti effetti speciali, ma mi piace.
Mi sono chiesto se possa essere plausibile una cosa del genere e mi sono immaginato che, al pari di noi, Gaia - Terra per i più scientifici e dogmatici - si stia beatamente abbronzando alla luce del Sole e che, naturalmente, tema le scottature.
Noi abbiamo la melanina che ci protegge entro certi limiti, ma Gaia che cos'ha per proteggersi dai raggi solari?

A me è venuto in mente il Petrolio, sostanza nera o molto scura che, al di sotto della epidermide terrestre, evita (forse) ai raggi solari di penetrare nelle profondità (derma) e causare ustioni e ben più importanti danni alla circolazione ed alla integrità della struttura globale.

Ora noi cosa abbiamo fatto e stiamo facendo con il Petrolio?
Lo stiamo pompando ed asportando da dove, che ci piaccia o meno, madre Natura l'ha piazzato.
Ci siamo mai chiesti perchè il Petrolio è proprio lì? Io credo di no.
Ci siamo mai chiesti a cosa serva al pianeta che ci ospita? Io credo di no.
Siamo più o meno consci di quello che potrebbe accadere se non ci fosse? Io credo di no.

Vado un po' più in la e mi/vi chiedo:
"Sappiamo quali rapporti regolano Gaia in relazione a Sole ed altri pianeti?"
"Ci siamo mai chiesti se il nostro Sistema Solare abbia meccanismi di regolazione, per cui un corpo planetario possa essere destinato ad importanti cambiamenti, in precise fasi cosmiche?"

Supponiamo per un momento che il Sole comunichi con i pianeti attraverso i propri raggi solari e che il Sole stesso, sia obiettivo di comunicazioni cosmiche derivanti da radiazioni remote e imperscrutabili (per noi).
Siamo sicuri che il Sole non debba modificare il proprio assetto e il proprio quantitativo di irradiazioni, per mantenere equilibrio nel sistema solare?
Se mai così fosse, come è stata progettata Gaia per rispondere e reagire a queste modificazioni energetiche?
Se così fosse, e stante che non sappiamo assolutamente nulla in merito, siamo sicuri che depredando Gaia nel modo attuale, noi non influiamo in modo negativo sulle capacità di resistenza del pianeta?
Siamo sicuri che Gaia non comunichi al Sole/Cosmo di cambiare il proprio assetto in modo da riportare i valori di Gaia in condizioni di equilibrio?

Nel film si fa riferimento ai flares solari che, liberando enormi quantità di radiazioni, andrebbero a liquefare il mantello terrestre.
Supponendo che accada quanto indicato nel film, siamo certi che se avessimo lasciato il Petrolio dov'era, questi neutrini non avrebbero trovato degna resistenza e opposizione?

A me rimane questo dubbio.
Il petrolio è o no importante per questo pianeta?
Se lo fosse, siamo responsabili o no di un eventuale indebolimento del pianeta, nei riguardi dei raggi solari/cosmici che, volenti o meno, influiscono sul nostro pianeta?

Che ne pensate?
Sono pazzo?

GetDeb/PlayDeb - Repository di Lucid Lynx ora disponibile

Articolo originale

Getdeb è un portale di software per Ubuntu, con applicazioni pronte da installare nel formato .deb predefinito per Ubuntu. getdeb.net è stato creato per rendere facile e veloce, agli utenti di Ubuntu, la installazione delle ultime versioni di applicazioni Free/Open Source.

Come aggiungere la repository getdeb in Ubuntu 10.04

Andate in Sistema -> Amministrazione -> Sorgenti Software --> scheda Altro Software e aggiungete:

deb http://archive.getdeb.net/ubuntu lucid-getdeb apps

Aggiungete la chiave GPG della repository,quindi nel terminale incollate questo comando:

wget -q -O- http://archive.getdeb.net/getdeb-archive.key | sudo apt-key add -

Cliccate sul pulsante "Install this now" posto sotto allo screenshot dell'applicazione desiderata, nel sito di GetDeb.

Playdeb, la repository di giochi per Ubuntu, è stata lanciata il 1mo settembre del 2008. Con Playdeb, i giochi sono facili da installare e saranno aggiornati quando sranno disponibili nuove versioni. Playdeb include una repository di software APT e può essere usato un elenco di giochi per installarli semplicemente cliccando un link di installazione.

Come aggiungere la repository Playdeb ad Ubuntu 10.04

Andate in Sistema -> Amministrazione -> Sorgenti Software --> scheda Altro Software e aggiungete:

deb http://archive.getdeb.net/ubuntu lucid-getdeb games

Aggiungete la chiave GPG della repository,quindi nel terminale incollate questo comando:

wget -q -O- http://archive.getdeb.net/getdeb-archive.key | sudo apt-key add -

Cliccate sul pulsante "Install this now" posto sotto allo screenshot dell'applicazione desiderata, nel sito di PlayDeb.

sabato 10 aprile 2010

get-flash-videos

Un programma a linea di comando per scaricare i video in Flash

Articolo originale

Per scaricare i filmati da vari siti che ospitano video basati su Flash, senza bisogno di usare un Flash player. Utile per scaricare video da vedere poi off-line, il che significa che non dovete aggiornare in continuazione il player, come invece vi suggerisce con insistenza il sito dal quale li avete prelevati.
Include supporto per i seguenti siti/players (ed altro!):

  • YouTube
  • eHow
  • Brightcove (usato da molti siti come Channel 4, Daily Telegraph)
  • BBC (news, ecc.)
  • Metacafe
  • 5min
  • Google
  • fliqz
  • nicovideo
  • vimeo
  • Blip
  • Break
  • Collegehumor
  • Muzu
  • Sevenload
  • Megavideo
  • Wat.tv

Comprende anche un metodo "generico" che funziona su molti altri siti
Potete controllare la home page del progetto

Install get-flash-videos in Ubuntu

Aprite il terminale e impartite i seguenti comandi per installare attraverso il package manager o scaricate il pacchetto .deb da qui

sudo apt-get install libwww-mechanize-perl libxml-simple-perl

wget http://get-flash-videos.googlecode.com/files/get-flash-videos_1.21-1_all.deb

sudo dpkg -i get-flash-videos_1.21-1_all.deb

Sintassi di get-flash-videos

get_flash_videos url..

Esempi d'uso

Riprodurre un video:

get_flash_videos -p http://some.site/video

Scaricare un video (da notare che servono virgolette per URL con caratteri speciali come "&"):

get_flash_videos "http://some.site/video?f=1&v=1234"

Riprodurre la URL nella clipboard (UNIX):

xclip -o | xargs get_flash_videos -y -p

Riprodurre il primo video 'Open Source':

get_flash_videos -y -p Open Source

Installare un plugin:

get_flash_videos --add-plugin http://website.com/PluginName.pm

Screenshot

*

Ecclesia Peccatorum

Tutti a discutere ed a scandalizzarsi della crisi ecclesiale. Il papa nel mirino del pubblico ludibrio, la solita stampa di sinistra, i vescovi ed i cardinali a proteggere il tedesco imbiancato.
La crisi della fede, i preti pedofili, il mutismo, le coperture santificate, le infanzie violate, le violenze, le sottaciute depravazioni del prelato, ecc. ecc.

Ma di cosa si sta parlando, in sintesi?
Della più grande associazione a delinquere della storia dell'umanità!
Mafia e 'ndrangheta sono nulla al confronto, perchè la chiesa cattolica porta avanti la sua oscena presenza da 2000 anni.
Il suo fetore è nell'aria da venti secoli, olezzo frammisto e coperto da incenso e candele.
Se nella vita di un qualsiasi individuo entra la chiesa cattolica, quella vita è destinata ad entrare nel peccato, nella depravazione e nell'oscurantismo più tetro. Tutto diventa immorale e posto sul piatto della bilancia dove, da un lato c'è il fantomatico premio dato dal paradiso e dall'altro la certezza di un inferno sovrastato da dolore e punizione. Solo menti malate e cattive potevano creare questo ricatto.

La chiesa cattolica non ha nulla a che vedere con la Fede.
La Fede è un sentimento, forse innato, la chiesa è una associazione finanziaria dedita allo sfruttamento, al commercio, al raggiro, alla frode ed alla appropriazione indebita non solo di denaro.

Finalmente qualcuno parla, qualcuno vuole che i "casti" prelati confessino il loro martirio sessuale pagato da innocenti, che mettano in mostra le loro sporche anime, indegne di umanità e bontà, luride vite devolute al vizio ed al bieco ricatto morale pagato con il culo, da parte di bambini e fanciulli.

State lontani dalle chiese. Non date ascolto a parole insulse, degne di un agente bancario.
Se credete in Dio, comunque lo concepiate, riunitevi nelle vostre case, pregate in libertà, non pronunciate parole vane e non date giudizi sulla vita altrui. Fate del bene, ma non aspettatevi che Dio vi ricambi. Dio è in tutti noi e nella nostra Terra, bistrattata e violentata.
Solo guardandoci negli occhi, potremo trovare Dio.
La chiesa ci ha solo accecati!