Cerca nel blog

Caricamento in corso...

sabato 28 agosto 2010

File Manager per Linux


Un file manager è un software che fornisce una interfaccia utente che assiste nella organizzazione dei file. Aiuta gli utenti nel loro lavoro quotidiano per la gestione dei loro files nell'hard disk o in altri dispositivi di stoccaggio. Con l'avvento di hard disk da svariati terabyte, il file manager rappresenta uno strumento essenziale nella gestione del file system.

Tutti i file manager forniscono operazioni di base come creare, aprire, visualizzare, rinominare, modificare, cercare, muovere e copiare e cancellare file. Tuttavia i file manager sono disponibili con funzionalità sofisticate che comprendono la connettività in rete, sincronizzazione delle directory, gestione delle archiviazioni, ricerca avanzata, scorciatoie, comparazione di files/cartelle, checksum, plugin ed altro, rendendo essi stessi dei potentissimi strumenti indispensabili.

Ci sono tre tipi principali di file manager illustrati in questa serie di articoli. File manager ortodossi o file manager "Commander-like" a tre finestre (due pannelli ed una linea di comando). Il secondo tipo è il tipo di file manager navigazionale che rappresenta il tipo più comune oggi disponibile.
Abbiamo incluso anche alcuni esempi di file manager spaziali, che rappresentano i file e le cartelle come se fossero degli oggetti reali.

Abbiamo compilato un elenco dei 14 file manager per Linux di maggior qualità. Speriamo che siano di interesse per tutti coloro che vogliono avere il massimo controllo sui propri file e cartelle.
Ora andiamo ad analizzare i 14 file manager. Per ognuno di essi ho creato la propria pagina con le caratteristiche, una descrizione completa con una analisi approfondita delle caratteristiche, il tutto con i links alle risorse importanti ed alle recensioni.

Nessun commento: